Torna alla lista

Quaestio ha firmato il closing per l'investimento nella cartolarizzazione di circa 2,8 mld di Euro di crediti deteriorati delle Casse di Cesena, Rimini e San Miniato

Comunicati Stampa
Strategie Alternative

L’operazione avviene attraverso l’Italian Recovery Fund ed è fra gli elementi determinanti per la cessione delle tre Casse a Crédit Agricole Cariparma SpA.



21 Dic 2017

Per saperne di più
Italian Recovery Fund

Quaestio Capital SGR, per conto dell’Italian Recovery Fund, ha chiuso oggi l’operazione di investimento nella cartolarizzazione di circa 2,8 miliardi di crediti deteriorati di Cassa di Risparmio di Cesena, Cassa di Risparmio di Rimini e Cassa di Risparmio di San Miniato.

L’intervento dell’Italian Recovery Fund consiste nell’acquisto della tranche Mezzanine emessa da un veicolo di cartolarizzazione che acquisirà il portafoglio di crediti deteriorati delle suddette banche e che include sia sofferenze che incagli. L’investimento del Fondo sarà pari a circa 500 milioni. L’operazione prevede un finanziamento di circa 335 milioni in forma di tranche Senior erogato da primari istituti nazionali ed internazionali.

L’operazione di cartolarizzazione dei crediti deteriorati ha reso possibile la cessione delle tre banche a Crédit Agricole Cariparma SpA, così come avvenuto con le tre “good banks” ad UBI e Cariferrara a BPER.
Quaestio come in altri casi si riserva il diritto di coinvolgere altri investitori nell’operazione.

Quaestio gestirà e controllerà l’intera operazione, sia per quanto riguarda la struttura della cartolarizzazione con Zenith Service SpA in qualità di master servicer, sia per quanto riguarda la gestione dei piani di recupero dei crediti che verrà affidata a primari operatori del settore. Questo al fine di tutelare gli interessi degli investitori nel Fondo e perseguire l’obiettivo di contribuire a creare un mercato dei NPL in Italia efficiente. Banca Imi (Gruppo Intesa Sanpaolo), HSBC, e Zenith hanno ricoperto il ruolo di co-arranger.

L’Italian Recovery Fund, nato grazie all’impegno di molteplici istituzioni finanziarie italiane ed internazionali per investire esclusivamente in crediti deteriorati, è il più grande investitore dedicato al mercato italiano dei NPL ed uno dei maggiori investitori al mondo in questo settore. Attualmente è coinvolto in quattro operazioni di cartolarizzazione di crediti deteriorati per circa € 31 miliardi lordi (circa la metà dei € 65 miliardi di operazioni stimate dal FMI per il 2017 in Italia) per un investimento complessivo di circa € 2,5 miliardi.

Quaestio Capital SGR, in virtù della posizione di leadership raggiunta in Italia nella strutturazione e nell’investimento in cartolarizzazioni di crediti deteriorati, intende lanciare nei prossimi mesi altre iniziative di investimento nel settore dei distressed credits italiani.
 

Altre notizie
Importanti avvertenze legali

Le informazioni contenute in questo documento sono a scopo esclusivamente informativo, di natura non pubblicitaria né promozionale. Il messaggio riflette il punto di vista di Quaestio Capital SGR S.p.A. ed è soggetto a eventuali modifiche. Non costituisce consulenza in materia di investimenti, sollecitazione al risparmio o collocamento di strumenti finanziari. 
Copyright © 2019 Quaestio Capital SGR S.p.A. - Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione totale o parziale del presente materiale senza previa autorizzazione scritta del proprietario del copyright.